Come indossare una sciarpa: consigli di stile

Pubblicato da: Finamore 1925 In: Magazine Sopra: Commento: 0 Visualizzazioni: 179

La sciarpa non è solo un accessorio. Scopri come indossarla in base al contesto ed essere impeccabile.

La sciarpa, l’accessorio più versatile del guardaroba maschile, è anche quello più sottovalutato. La motivazione è semplice: non sempre viene vista come parte integrante dell’outfit, ma spesso diventa l'accessorio aggiunto al quale si ricorre in caso di freddo intenso e vento autunnale. Ma come può una sciarpa, da elemento aggiuntivo diventare indispensabile all’interno di un look? I gentleman lo sanno, e con questa guida ti confideremo tutti i segreti imperdibili per indossare la sciarpa uomo in modo elegante e distintivo.

Tutti i modi per indossare una sciarpa: i nodi sciarpa abbinati al contesto

Di lana, in cachemire, con doppio giro, con nodo ascot, in seta, in lino e cotone. La sciarpa da uomo fa parte degli accessori immancabili che ogni uomo dovrebbe avere. Ve ne sono di vari tipi, e ognuno di questi riesce ad adattarsi egregiamente al contesto di riferimento perché, al pari di una camicia, anche la sciarpa è un modo per esprimere il proprio stile e la propria personalità. Ma quali sono i modi di indossare la sciarpa da copiare subito per la stagione invernale? Ecco di seguito tutti i consigli su come annodare una sciarpa.

Giro semplice per un look elegante

È il modo più semplice di indossare una sciarpa. Si ottiene effettuando un giro intorno al collo, lasciando cadere le due parti anteriormente. È particolarmente indicato per un look elegante. Prevede che i due lembi che pendono vengano nascosti sotto al cappotto. Se però si vuole optare per un look meno formale possono essere lasciati fuori.

Doppio giro per outfit casual

Come il giro semplice, questa modalità prevede che di giri intorno al collo se ne facciano due, lasciando cadere i lembi sul davanti. È la modalità più adatta per ricreare una sciarpa ad anello con una sciarpa che però non è circolare. Quindi, se ti stessi chiedendo come indossare una sciarpa ad anello, ti basterà seguire questo consiglio.

Nodo sciarpa parigino per un look ricercato

È il nodo più amato e probabilmente quello più adatto ad ogni contesto nel quale si vuole apparire impeccabili. Consiste nel piegare la sciarpa a metà nel senso della lunghezza e, dopo averla fatta passare per il collo, infilare l’estremità libera nel cappio formato dalla piega fatta in precedenza. L’effetto sarà molto elegante, perfetto quindi per un look ricercato e per esprimere serietà e compostezza in ogni contesto. Sceglilo se si tratta di una sciarpa medio-lunga.

Nodo ascot per un look formale

Scegliere di chiudere la propria sciarpa con un nodo ascot vuol dire ricreare ciò che c’è di più simile ad una cravatta. E non è un caso se quando indossiamo una sciarpa da uomo con la mente andiamo alle cravatte; entrambe, infatti, si fermano con un nodo. Annodare una sciarpa con un nodo ascot prevede alcuni passaggi fondamentali da fare, ma molto semplici e d’effetto:

  • appoggiare la sciarpa dietro al collo e lasciar cadere le estremità sul busto in maniera asimmetrica (si tratta di un nodo che deriva dal mondo delle cravatte, quindi questo passaggio sarà molto simile)
  • annodare le due estremità facendo passare quella più lunga sopra quella più corta
  • stringere il nodo che si viene a creare

Con questa modalità di nodo si otterrà un look formale e d’impatto, lo stesso che si ha quando si indossa un foulard da uomo con nodo ascot. La sciarpa dovrà essere di media lunghezza, per compiere agevolmente tutti i passaggi.

Modalità drappo per tutte le occasioni

È il modo di mettersi la sciarpa più d’impatto, poiché consiste nel poggiare la sciarpa dietro al collo e farla cadere sul davanti. L’effetto, se riprodotto con una sciarpa in cashmere da uomo, è assicurato.

Falso nodo per un abbigliamento casual

Che lo si chiami falso nodo o più semplicemente doppio incrocio, questa modalità di indossare la sciarpa è molto particolare e si presta benissimo per un abbinamento casual, quando si vuol dare attenzione ai dettagli senza però essere troppo eleganti. Per realizzarlo è necessaria una sciarpa di media lunghezza, poiché consiste nell’indossarla in modo asimmetrico e fare un nodo su uno solo dei lembi, nel quale poi infilare l’altro capo e ricreare questo effetto molto particolare e dinamico, che sicuramente non passerà inosservato.

Le caratteristiche di una sciarpa uomo di alta qualità

Indossare un accessorio vuol dire puntare sui dettagli. Per farlo è necessario assicurarsi che ciò su cui vogliamo puntare esprima qualità. Scegliere di indossare una sciarpa sartoriale o una pashmina, vuol dire comunicare la propria personalità e il proprio stile. Ma quali sono le caratteristiche di una sciarpa di alta qualità? Vediamole insieme:

  • il tessuto: lana e cashmere per i modelli invernali, lino e cotone per quelli estivi;
  • la lunghezza: le sciarpe hanno una lunghezza ben definita, fondamentale per chiuderle con il nodo sciarpa più idoneo;

Queste sono le principali caratteristiche da valutare, ricordando però che da queste dipende anche il calore che la tua sciarpa riuscirà a conferire. Sapevi infatti che il modo di mettere la sciarpa non dipende solo dal look che si vuole ottenere ma anche dal calore che si intende ottenere? Ogni nodo ti aiuterà a stare al caldo. Tu per questo inverno, quale sceglierai?

Commenti

Domenica Lunedi martedì mercoledì giovedi Venerdì Sabato gennaio febbraio marzo aprile Può giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre